Regione Veneto

Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA)

Descrizione
Sono subordinati a SCIA (DPR 380/01 art. 22):
a) gli interventi di manutenzione straordinaria, qualora riguardino le parti strutturali dell'edificio o i prospetti; (lettera così modificata dall'art. 10, comma 1, lettera l), della legge n. 120 del 2020)
b) gli interventi di restauro e di risanamento conservativo che riguardino le parti strutturali dell'edificio;
c) gli interventi di ristrutturazione edilizia di cui all'articolo 3, comma 1, lettera d), diversi da quelli indicati nell'articolo 10, comma 1, lettera c);
d) le varianti a permessi di costruire che non incidono sui parametri urbanistici e sulle volumetrie, che non modificano la destinazione d'uso e la categoria edilizia, non alterano la sagoma dell'edificio qualora sottoposto a vincolo paesaggistico-ambientale e non violano le eventuali prescrizioni contenute nel permesso di costruire;
e) le varianti a permessi di costruire che non configurano una variazione essenziale (comunicate a fine lavori con attestazione del professionista), a condizione che siano conformi alle prescrizioni urbanistico-edilizie e siano attuate dopo l'acquisizione degli eventuali atti di assenso prescritti dalla normativa sui vincoli paesaggistici, idrogeologici, ambientali, di tutela del patrimonio storico, artistico ed archeologico e dalle altre normative di settore; è comunque salva la facoltà dell'interessato di chiedere il rilascio di permesso di costruire;
f) la realizzazione di tettoie o pensiline sulle quali alloggiare un impianto ad energia solare, aventi le caratteristiche previste dall’Allegato A alla DGR 2508/2009.
Procedimento
Articolo 19 della L. 241/90.
La SCIA deve essere inoltrata in modalità telematica attraverso il portale Unipass, all’interno del quale sono elencati i riferimenti normativi e la documentazione necessaria.
Non è previsto il rilascio di alcun provvedimento.
 
Descrizione
Possono essere realizzati con SCIA, in alternativa al Permesso di Costruire (DPR 380/01 art. 23):
a) gli interventi di ristrutturazione edilizia di cui  all'articolo 10, comma 1, lettera c) del DPR 380/01;
b) gli interventi di nuova costruzione o di ristrutturazione urbanistica qualora siano disciplinati da piani attuativi che contengano precise disposizioni plano-volumetriche, tipologiche, formali e costruttive;
c) gli interventi di nuova costruzione qualora siano in diretta esecuzione di strumenti urbanistici generali recanti precise disposizioni plano-volumetriche.
Procedimento
Articolo 23 del DPR 380/01.
La SCIA deve essere inoltrata, almeno trenta giorni prima dell'effettivo inizio dei lavori, in modalità telematica attraverso il portale Unipass, all’interno del quale sono elencati i riferimenti normativi e la documentazione necessaria.
La sussistenza del titolo è provata con la copia della segnalazione certificata di inizio attività da cui risulti la data di ricevimento della segnalazione, l'elenco di quanto presentato a corredo del progetto, l'attestazione del professionista abilitato, nonché gli atti di assenso eventualmente necessari.
torna all'inizio del contenuto